[recto]

[main de Battista]

  Al nome di Dio, amen. A dì 30 di maggio 1385.

 Avemo a dì 29 del mese vostra lettara fatta a dì 27, e quanto per essa dite siamo avisati. Apresso per questa rispondiamo.

 Dite che per altra iscritto(a) ci avete a dì 21 del mese. Per che ancho auta no∙ ll’aviamo e ancho no∙ mostra che n’aviate auta una che più e più dì fa vi mandamo, risposta d’una che da voi n’avemo a dì 4 del mese, di che ci maravigliamo.

 E per essa vi scrivemo che de∙ ronçino poneste a nostro chonto f. 20 d’oro ; e sse pocho o troppo vi paresse, rimettiamo in voi e che ‘l poniate ciò che vi pare, e quello farete saremo chontenti. E avisamovi che per llo sinistro che a∙ ronçino chonchorsse allora non si poté vendare né rimandare ; e da ppoi al tutto è ghuarito e venduto non è e adoperato non s’è, se no[n] per Siena. E pertanto ancho, se ∙ ronçino el voleste, ve∙ rimandaremo prestamente. Sicché di ciò fate vostro chontento e noi ne siamo di ciò che volete di tutto chontenti.

 E avisamovi chome di qua avarebono buona richiesta chuoia d’ogni ragione. E però, se voi aveste amicho a Gieno<va> [……] <ser>visse(b) bene e voi ne voleste mettare di qua, avisiam<o> […… …… ……]po. Vorebbono essare chuoia di Lisbona che fussoro chu<oia> […… …. ……]n di chanpo e di chant. 30 nette di Gienova vendarebon<si> […… ……] ¼ a f. 5 I/I C. Siatene avisati. E simile di ciera ce ve[……]une ; altre ispeçiare(a) mettendone voi qui, no∙ ne fareste altro che pro. E quando acciò voleste atendare, v’avisaremo d’ogni chosa che più richiesta ci avesse. E noi siamo presti a servirvi d’ogni chosa ci richiedarete e farnne chome di nostre chose propie. Sicché se possiamo per voi fare nulla, richiedete sichuramente.

 Avisati siamo della partita d’Andrea che a due dì del mese si dove’ partire da Vignone. E a nostro aviso dovarebbe essare istato(c) chostà più giornni fa. Ora Iddio(a) el facci salvo! Quando altro di lui aveste, avisatene. Altro per questa non chale dire. Siamo per voi. Achomandiànvi a Dio.

 Battista d’Andrea / e chonpagni // di Siena, salute.

[verso]

[adresse]

 Franciescho di Marcho da Prato e chonpagni in Pisa. R.

 (marque de la compagnie Battista d’Andrea)

[main différente de celle de Francesco ; date de réception]

 1385, da Siena, a dì II di giungno.

 Risposto.

(a) Tilde superflu sur le premier i. (b) Trou rond dans le support mutilant le texte sur la hauteur de cinq lignes. (c) Tilde superflu sur le i.