[recto]

[main de Ghino]

  + Al nome di Dio, amen. A dì XXX d’ottob(re) 1386.

A’ dì passati v’ò scritto più mie letere, e da voi non ò(a) risposta, sì che per questa dirò breve.

Questo dì vi mando per C[i]alli vet(urale) e per lo Chovata suo compagno uno fardello di panni(b) di dosso segnato di vostro segnio(c), el quale quando riceuto l’avete, mandate a Vignone a’ vostri. Sono panni d’Andr[e]a vostro(d). Se vi pare di metarllo inn una balla(e) di qualche altra robba che voi mandiate, sì ‘l fate. Mandatelo chom più presto possete e me n’avisate.

 Io vi mandai per lo detto Cialli I° barleto(f), el quale vi dissi, e per simile mandaste a Vignone. Dicemi il veturale a bocha che da voi non fu contento(g) de la vetura, e pertanto di quello e di questo d’ora il contentate e mete[te]li a conto de’ vostri di Vignone(h). Altro(i) non dicho. Christo vi guardi! Rispondete.

 Ghino di Bartalomeo d[i] Siena.

[verso]

[adresse]

 Francescho di Marcho da Prato(j) e compagni in Pisa.

.G.

 I fardello

[main de Stoldo di Lorenzo ; date de réception]

 1386, da Siena, dì 7 di novenbre.

Risposto.

(a) Tilde superflu sur nono. (b) Un jambage manquant pour nn. (c) Tilde superflu sur io. (d) Tilde superflu sur ro. (e) Tilde superflu sur lla. (f) Tilde superflu sur eto. (g) Tilde superflu sur nto. (h) Tilde superflu sur gno en fin de ligne. (i) Tilde superflu sur ro. (j) Hampe du p barrée et tilde ondulé superflu sur ra.